• Chiunque sta affrontando una terapia oncologica può rivolgersi all’Accademia ed entrare a far parte del circuito della Banca della Parrucca ed avere (in collaborazione con Prometeus ed American Hospital) la possibilità di indossare gratuitamente una delle parrucche disponibili in sede per tutta la durata dei trattamenti chemioterapici.
    Una volta finiti i trattamenti le nostre amiche potranno restituire la parrucca, che verrà sterilizzata, rimessa in forma, e nuovamente messa a disposizione; il modello della parrucca, come simbolo di forza e di vita, prenderà il nome dell’ultima persona che lo ha indossato.
    Qui di seguito vi diamo alcune info sulla caduta e la ricrescita dei capelli durante le cure oncologiche:
    La caduta dei capelli (anche definita alopecia) può verificarsi in maniera parziale o totale in seguito a chemioterapia. Molte persone sono turbate dalla caduta dei capelli e ritengono che sia l’effetto collaterale della chemioterapia più difficile da sopportare.
    Alcuni tipi di farmaci chemioterapici danneggiano le cellule che causano la crescita dei capelli, di norma i capelli iniziano a cadere tra il quindicesimo e ventunesimo giorno dopo l’inizio della chemioterapia. I impiegano circa una settimana a cadere interamente.
    Nella quasi totalità dei casi i capelli ricresceranno dopo circa due o tre mesi dalla fine della chemioterapia, ma potreste notare una ricrescita persino mentre la chemioterapia è ancora in corso. I capelli ricresceranno addirittura più forti di prima, però potrebbero avere un aspetto e una consistenza diversa: ad esempio potrebbero essere radi anziché folti, ricci anziché lisci e di colore più scuro o più chiaro rispetto a quello solito.

    o Prima di perdere i capelli parlate con il medico per sapere se ne sarete soggetti; in caso affermativo tagliate i capelli corti o rasateli, in questo modo si ha l’impressione di controllare meglio la caduta. Spesso, in questo modo, la caduta dei capelli è più facile da gestire: quando avrete bisogno di rasarvi nuovamente, utilizzate un rasoio usa e getta Lady.

    o Se avete intenzione di comprarvi una parrucca, fatelo quando ancora avete i capelli: la parrucca andrebbe scelta prima dell’inizio della chemioterapia, in questo modo potrete abbinarla al colore e alla pettinatura dei vostri capelli naturali. A tutte coloro che si rivolgono al nostro servizio di Banca della Parrucca consigliamo comunque di accorciare i capelli prima di scegliere la parrucca, in modo da valutare la comodità della stessa e la misura in modo più corretto.

    o Lavatevi i capelli con uno shampoo delicato, ad esempio uno shampoo per neonati. Asciugatevi i capelli battendo leggermente sulla testa (senza strofinare) con un asciugamano morbido.
    Non ricorrete a pratiche che possano danneggiare ulteriormente il cuoio capelluto, ad esempio:

    piastre per lisciare o arricciare i capelli,
    spazzole e bigodini,
    phon,
    elastici e mollette,
    lacche,
    tinte,
    permanente o prodotti chimici per lisciare i capelli.

    o Quando i capelli sono caduti proteggete il cuoio capelluto: potrebbe farvi male durante e dopo la caduta dei capelli. Proteggetelo indossando un cappello od un foulard quando uscite all’aria aperta e cercate di evitare i luoghi molto caldi o molto freddi. Ad esempio evitate di esporvi al sole per abbronzarvi e di stare troppo all’aperto al sole o all’aria fredda. Applicate sempre una crema solare, con filtro parziale o totale, per proteggere il cuoio capelluto.

    o State al caldo, potreste avere più freddo una volta persi i capelli.

    o Dormite su una federa di raso, che crea meno attrito rispetto al cotone.